1-2-3 ottobre 2016
Salone dei prodotti agroalimentari tipici e della gastronomia delle Regioni Italiane e delle Dolomiti
Orario:10 - 19 (lunedi 3 fino alle 18.00)

 

SAPORI ITALIANI E ALPINI
Longarone Fiere 1 - 2- 3- OTTOBRE 2016

L'EDIZIONE 2015

Sul piano organizzativo una novità importante della 15. Edizione di Sapori Italiani e Alpini è rappresentata dall'ingresso gratuito per il pubblico, una decisione assunta per garantire la massima partecipazione e favorire l'acquisto delle tante prelibatezze presentate dal centinaio di ditte espositrici provenienti da tutta l'Italia.

Altra novità di quest’anno sarà la somministrazione, quindi non solo degustazioni e prodotti, ma l’opportunità di sedersi e consumare un vero e proprio pasto. Un viaggio del gusto attraverso l’Italia dei sapori grazie ad un centinaio di espositori provenienti da quattordici regioni che coprono tutte le principali aree italiane, isole comprese.

Presente il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi con l’esposizione della mostra “Behind Food Sustainability – Oltre la Sostenibilità Alimentare” che rimarrà visitabile anche durante ARREDAMONT. La mostra, già presente a EXPO Milano 2015, verte sul tema del rapporto fra territori, comunità e produzione sostenibile del cibo, illustrato a partire dalle esperienze vissute dalle “Designazioni” UNESCO, la rete dei siti del Patrimonio Mondiale, le Riserve della Biosfera e gli elementi del Patrimonio Culturale Immateriale reinterpretati come modelli di sostenibilità alimentare. Cinque grandi temi – acqua, terra economia del cibo, diversità culturale biologica, partecipazione delle comunità - trattati attraverso pannelli illustrativi e mezzi multimediali che condurranno i visitatori alla scoperta di questi territori unici e delle comunità che se ne prendono cura.

 

Le giornate della 15. edizione di Sapori Italiani e Alpini

Sabato 3 ottobre 2015

La Fiera aprirà alle 10.00 e vedrà da subito l'incontro di ben 34 Confraternite per la “chiamata” e lo scambio di doni in occasione del 34° Raduno nazionale della FICE (Federazione italiana Circoli Enogastronomici) organizzato dalla “Confraternita del Formaggio Piave DOP”.

Parlando di sapori, non poteva mancare a Longarone Fiere la Gelateria del Territorio con i Gelati ai Sapori delle Dolomiti e dimostrazioni di produzione con macchine storiche alle 10.30 e alle 15.00.

Sempre alle 10.30, e poi alle 14.30, presso lo Stand “Laboratorio del Gusto”, le Associazioni di categoria Confartigianato, Confagricoltura e CIA organizzano dimostrazioni e degustazioni relative ai comparti di panificazione, formaggi, carni e salumi.

Due le competizioni che vedranno la chiusura delle iscrizioni alle 12.00, la gara “Una torta che rappresenti il territorio bellunese” organizzata da Confartigianato con l'obbiettivo di realizzare una ricetta inedita che rappresenti il territorio bellunese e il Concorso “Un cesto per Natale” indetto da Longarone Fiere con lo scopo di promuovere la diffusione dei prodotti tipici bellunesi fuori provincia, veicolandoli attraverso i turisti.

Alle 12.30 si terrà la Cerimonia di inaugurazione ufficiale, con la partecipazione dell'Assessore regionale Gianpaolo Bottacin e dello chef del rinomato ristorante Dolada, Enzo De Prà, per il taglio del nastro.

ARTE IN FIERA DOLOMITI, la mostra mercato di Arte moderna e contemporanea che festeggia il suo DECIMO compleanno e consolida il suo processo di trasformazione in evento a tutto tondo per la promozione e la diffusione dell’espressione artistica, alza subito il tiro alle 15.00 con l’inaugurazione della mostra “L’ordine nascosto delle cose” del maestro Antonio Zuccon e alle 16.30 con la mostra “Forme, spazio e vibrazioni di Simon Benetton.

Sempre alle 15.00, presso il Centro Congressi, il Comitato Veneto F.I.S.I. terrà la premiazione della 26^ Edizione del Premio FAIR PLAY. “Non ho fatto niente di particolare, semplicemente ho fatto quello che deve fare, in una simile circostanza, ogni vero sportivo”, così Eugenio Monti, il primo vincitore del trofeo internazionale Fair Play, nel lontano ’64 spiegava alla Giuria dell’UNESCO il significato di fair play nello sport.



Domenica 4 ottobre 2015

Una certezza la presenza della Gelateria del Territorio con i Gelati ai Sapori delle Dolomiti e le dimostrazioni di produzione con macchine storiche alle 10.30 e alle 15.00.

Alle 12.00 e poi alle 14.30 continuano i momenti organizzati nello Stand “Laboratorio del Gusto”, dalle Associazioni di categoria Confartigianato, Confagricoltura e CIA con dimostrazioni e degustazioni relative ai comparti di panificazione, formaggi, carni e salumi.

Il pomeriggio vedrà gli esiti dei concorsi di quest’anno.
Alle 15.00 nel Centro Congressi la premiazione del concorso “Un cesto per Natale” organizzato da Longarone Fiere con  la consegna della targa al vincitore da parte del Presidente degli Albergatori di Cortina, Gherardo Manaigo.
Alle 17.00 sarà la volta di Arte in Fiera Dolomiti con la quarta edizione dell’omonimo Premio riservato a tutti gli Artisti emergenti, proposti dalle Gallerie, dai Curatori o con un loro spazio dedicato.
Infine alle 17.30 si ritorna al Centro Congressi per la premiazione della gara “Una torta che rappresenti il territorio bellunese” di Confartigianato dove scopriremo finalmente la ricetta che assurgerà a simbolo.


Lunedì 5 ottobre 2015

Un importante workshop organizzato da Confartigianato Imprese Belluno impegnerà tutta la giornata mettendo in contatto i suoi Associati e i loro prodotti con gli albergatori e ristoratori. Uffici aperti a tutti tutto il giorno presso il loro stand, con alcuni momenti dedicati però agli Albergatori di Cortina d’Ampezzo (pomeriggio), agli Albergatori e Ristoratori dell’agordino e dell’alto agordino (mattina), della Val Boite e dello zoldano (pomeriggio), ai Ristoratori di Confartigianato (pomeriggio).

Ancora presente la Gelateria del Territorio con i Gelati ai Sapori delle Dolomiti e le dimostrazioni di produzione con macchine storiche alle 10.30 e alle 15.00.

Alle 14.30 il Centro Congressi sarà animato da Confartigianato con una tavola rotonda in materia di contrattualistica sindacale per addetti alle cucine.

Infine alle 16.00, ancora presso il Centro Congressi, si terrà il convegno organizzato dalla Regione Veneto in collaborazione con il suo Ente di ricerca Veneto Agricoltura sul tema “Fare qualità, misurarla, comunicarla: Progetto regionale di caratterizzazione della qualità e dell’ambiente di coltivazione dell’ortofrutta veneta. Primi risultati e prospettive.”  Di grande importanza per la sua unicità nel panorama italiano e di particolare interesse per i prodotti bellunesi presenti. Saranno, infatti presentati i risultati di due anni di attività di analisi su 24 prodotti selezionati e riguardanti sia le caratteristiche nutrizionali che la biodiversità degli ambienti di coltivazione.

Alle 18.00 la manifestazione chiuderà i battenti.