Main Menù

Close

Fiera & Festival delle Foreste

14 - 15 Settembre 2019

Fiera & Festival delle Foreste, che si terrà sabato 14 e domenica 15 settembre 2019, è la prima edizione di un evento di elevato profilo tecnico e tecnologico che accende i riflettori sul mondo delle foreste, della lavorazione e dell’utilizzo del legno dopo la ormai nota Tempesta Vaia che ha devastato il territorio montano del Triveneto.

SCOPRI IL PROGRAMMA COMPLETO DEL FESTIVAL!

Scarica il Pdf del [ CATALOGO ESPOSTORI 2019 ]

Logo Fiera e Festival delle Foreste
  • 15.000 visitatori attesi

  • 15.000 mq. sup. espositiva

Soggiornare in questo territorio vuol dire avere a disposizione una vasta gamma di offerte che permettono di coniugare i momenti riservati alle esigenze professionali con quelli di carattere più direttamente turistico.

Per chi ama gli itinerari naturalistici poi, Longarone è vicina al Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, nel settore meridionale della provincia di Belluno, le cui principali città d’ingresso sono Belluno e Feltre. Ed anche al Parco Nazionale delle Dolomiti Friulane dove è elevato il grado di “wilderness” delle vallate che, prive di viabilità principale e di centri abitati, si addentrano tra vette e torrioni dolomitici. Di notevole importanza in questi Parchi è la “biodiversità” (presenze floristiche e faunistiche estremamente varie), favorita dai notevoli dislivelli, dalla particolare posizione geografica e dal clima.

Scoprite allora cosa vi può proporre l’area delle Dolomiti Bellunesi e la Val Belluna…

 

Per soggiornare:

www.infodolomiti.it

I temi che verranno affrontati riguarderanno tutti i settori collegati alle foreste e al legno. Collaboreranno all’evento Veneto Agricoltura e associazioni del settore.

L’evento si svolgerà  a Longarone (BL) in un luogo strategico in termini di potenzialità del mercato e si rivolge in particolare alle zone montane e collinari di tutta l’Italia, in cui esiste un enorme e ancora inespresso potenziale di sviluppo del mercato.

Il progetto che Longarone Fiere propone comprende sia una Fiera delle Foreste,  sia un Festival delle Foreste: Il Festival, col suo format specifico, offre un ricco insieme di eventi culturali, incontri, convegni, workshop, visite guidate, corsi, laboratori che forniranno una cornice comune e un’unica forte strategia di comunicazione a sostegno dell’intero evento.

 

Per valutare uno spazio espositivo [Scarica il listino costi / Scarica la richiesta di partecipaizone] e/o contatta:

Responsabile Manifestazione

Silva Mazzucco 0437-577527 | fiera@longaronefiere.it

ORARIO D’APERTURA

Operatori professionali e pubblico

Orario di apertura: sabato e domenica 9.00 – 18.00

Ingresso Gratuito

Programma 2019

Giorni: Sabato 14 e Domenica 15 Settembre 2019
Orari di Apertura: sabato e domenica dalle 9.00 alle 18.00
Ingresso Gratuito

14

Settembre

Sabato

Cerimonia di inaugurazione e convegno di apertura

Longarone Fiere Dolomiti

10-13

Ingresso - SALA C

Tema 2019 – “La tempesta Vaia: un’occasione per ripensare la pianificazione e la gestione forestale nella montagna veneta” Ore 10.00 - Taglio del nastro e giro d’onore in fiera Ore 10.15 - Saluti delle Autorità. Ore 11.00 – 12.30 – Parte tecnica, spazio per alcuni approfondimenti tematici, legati dal filo conduttore del “che fare” davanti alle grandi questioni aperte dopo Vaia: • Presentazione della Fiera e del Festiva (Gian Angelo Bellati – Presidente Longarone Fiere Dolomiti) • La questione forestale nei piccoli comuni montani, prima e dopo Vaia (Leandro Grones - Sindaco di Livinallongo del Col di Lana) • La situazione a quasi un anno da Vaia (Massimo Bortoluzzi – Consigliere provinciale con delega alla Protezione Civile e alla Difesa del Suolo) • Dopo la tempesta Vaia: le sfide da affrontare (Prof. Raffaele Cavalli, Direttore Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-forestali – TeSAF, Università degli Studi di Padova) • Le sistemazioni idraulico-forestali: strumento di tutela del territorio montano in occasione di eventi eccezionali (Prof. Vincenzo D’Agostino - TeSAF, Università degli Studi di Padova) • La ricostruzione dei boschi danneggiati: un compromesso tra le esigenze della società e le logiche di pianificazione (Emanuele Lingua e Tommaso Sitzia – TeSAF, Università degli Studi di Padova) • Gli interventi economico-finanziari per le zone colpite (Gianluca Fregolent – Direzione Agroambiente, caccia e pesca della Regione del Veneto) • La pianificazione delle aree percorse dalla tempesta Vaia: un’opportunità per i territori della montagna veneta (Nicola Dell’Acqua - Regione Veneto) • Multifunzionalità del patrimonio forestale: nuove prospettive dopo la tempesta Vaia (Claudia Scarzanella – Membro del Tavolo Filiera Legno al Ministero delle politiche agricole e forestali) • Ore 12.30 – 12.45 – Conclusione di Alessandra Stefani, Direttore Generale del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, sui Decreti attuativi della Legge Forestale e le emergenze post Vaia.

Convegno "L’istruzione forestale in Italia"

Rete Italiana Scuole Forestali - Capofila Istituto Agrario “A. Della Lucia” di Feltre

9-10

SALA A

• Saluto del Dirigente UAT Belluno dott. De Bastiani Gianni • La storia dell'istruzione forestale in Italia: dai mestieri della montagna alla formazione di filiera prof. Vincenzo Gonnelli (IIS Camaiti – Pieve di Santo Stefano AR) e prof. Flavio De Bin (IIS Della Lucia – Feltre BL) docenti scuole forestali. • Prospettive e problematiche dell'istruzione forestale statale in Italia Dirigente Scolastico Ezio Busetto Presidente nazionale rete scuole forestali italiane • L'istruzione forestale per l'alta qualificazione e nelle università prof Tommaso Anfodillo Presidente Consiglio Corso di Studi aggregato Tecnologie Forestali e Ambientali e Scienze Forestali e Ambientali

Workshop “Energia dalle biomasse forestali: certificazione, sostenibilità, qualità dell’aria e buone pratiche”

AIEL/CIA/Confagricoltura

14-16

SALA B

Workshop "Gestione integrata dei corsi d’acqua a scala di bacino: vegetazione e sedimenti tra manutenzione ordinaria e interventi post-alluvione"

CIRF - Centro Italiano per la Riqualificazione Fluviale

14-16

SALA C

• Gestione idromorfologica e servizi ecosistemici:approccio e casi studio del progetto HyMoCARES - Andrea Goltara (CIRF) • Il materiale legnoso fluviale tra qualità ambientale e pericolosità idraulica: evidenze scientifiche e falsi miti - Francesco Comiti (Libera Università di Bolzano) • Manutenzione della vegetazione lungo i corsi d’acqua:come adattare le modalità gestionali in funzione del contesto. L’esperienza del LIFE TEN - Giuliano Trentini (BIOS_IS) • Mitigazione del rischio di alluvioni e riqualificazione fluviale:gli interventi realizzati dalla Provincia Autonoma di Bolzano - Sandro Gius - Nicola Marangoni (Provincia Autonoma di Bolzano)

Workshop "Che impresa! Nuova vita per il legno delle Dolomiti"

A cura di C.F.S - Centro per la Formazione e la Sicurezza di Belluno

14-15

Sala A

• Presentazione finalità, obiettivi, attività previste e partner del progetto. Focus sull’innovatività e la sinergia con le imprese e il territorio. Certottica scrl • Illustrazione dell’iniziativa regionale “Scuola Innovativa” (Dgr 301 anno 2019) e del progetto con capofila CFS: “Sperimentare metodologie collaborative nel processo costruttivo integrato – Linea 2” - CFS - Centro per la Formazione e la Sicurezza di Belluno • Domande e interazione con i partecipanti

Workshop “Nuove prospettive per la vivaistica forestale tra ecologia, genetica e biodiversità” e presentazione del progetto “Marchio piantaNativa”

Veneto Agricoltura

14-16

Centro Congressi

• Saluti e introduzione ai lavori • L’ultimo passaggio della filiera vivaistica: piante legnose ed erbacee per la biodiversità e il paesaggio - Tommaso Sitzia, Dipartimento TESAF Università di Padova • Aspetti genetici nella produzione e utilizzo del materiale forestale di moltiplicazione - Silvio Oggioni, European Forest Genetic Resources Programme (EUFORGEN) - European Forest Institute (EFI) • Presentazione del progetto “Marchio piantaNativa” - Roberto Fiorentin, Veneto Agricoltura e Alessandro Rossato, ISEVEN SERVIZI s.c.

Convegno "Territori ed Enti locali verso le Olimpiadi. La sfida delle terre di mezzo e il nuovo rapporto città-montagna"

A cura di UNCEM

15-18

Sala A

Un’occasione di approfondimento sulle positive ricadute delle Olimpiadi invernali del 2026 che interesseranno le Regioni del Veneto, della Lombardia e del Trentino-Alto Adige. Interverranno: Giuliano Vantaggi, direttore del DMO (Destination Management Organization) Dolomiti Ennio Vigne, Presidente Uncem Veneto e Presidente del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi. Agli interventi seguirà dibatto con le conclusioni di Marco Bussone, Presidente di Uncem Nazionale e coordinatore dell’incontro. L’INIZIATIVA È APERTA A TUTTI GLI AMMINISTRATORI DEI COMUNI MONTANI E AGLI OPERATORI SPORTIVO-ECONOMICO-TURISTICI INTERESSATI DALLE OLIMPIADI INVERNALI DEL 2026

Workshop "La certificazione forestale dei prodotti non legnosi"

Federforeste/Coldiretti BL

16-18

Sala C

ALESSANDRO RUDATIS: Vantaggi del fare gruppo nella certificazione forestale ANTONIO BRUNORI: La certificazione forestale dei prodotti non legnosi PIERO TORCHIO: I consorzi forestali per la multifunzionalità e biodiversità Moderatore: MICHELE NENZWORKSHOP

Workshop Presentazione del progetto “La montagna viva. Dalla tempesta VAIA a nuove opportunità di sviluppo sostenibile in Dolomiti”

Fondazione Angelini

16-18

SALA B

VIDEO

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER di Fiera & Festival delle Foreste

  • Longarone Fiere srl utilizzerà le informazioni fornite in questo modulo per essere in contatto con te e per fornirti aggiornamenti sulle sue iniziative. Per favore, clicca sulle caselle sottostanti per segnalarci cosa ti interessa:
  • Puoi cambiare idea in qualsiasi momento facendo clic sul link di cancellazione che trovi in fondo ad ogni email che ricevi da noi o scrivendo a stampa@longaronefiere.it. Tratteremo le tue informazioni con rispetto. Cliccando qui sotto, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con la normativa sulla privacy.
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

MEDIA PARTNER

Compagnia delle Foreste - media partner

Forest Pills
Fondazione Dolomiti-Sostenitore-IT-600